Tag

,

beauty-and-the-beast-imax-poster-700x1021

La Bella e la Bestia, il film animato Disney del 1991, è probabilmente il primo che io mi ricordi di aver visto al cinema. Quando correva quel glorioso anno, la Strega era una treenne con i codini biondi, le fossette sulle guance e già qualcosa che non andava, che si è fatta portare al cinema per vedere lo stesso film almeno quattro volte. Probabilmente la mia passione per il cinema – e intendo l’ambiente dei cinema tanto quanto i film – è nata proprio lì, sulle poltroncine bordeaux dell’Odeon in centro a Milano, mentre Belle andava alla ricerca di un nuovo libro da leggere e suo padre faceva esplodere la casa.

Tutto quanto sopra premesso, pensavate davvero che, seppur con una certa angoscia, io non sarei andata a vedere il remake live action diretto da Bill Condon? Tanto più che uno degli interpreti è Ian McKellen, che ha una voce fantastica, e che fortunatamente esistono sale in cui lo danno in lingua originale… insomma, perdere la possibilità di distruggere un gioioso ricordo della mia infanzia era impensabile!
Ciò che è davvero sorprendente è che, a differenza degli ultimi film sulle favole che ho visto (ahem… vi ricordate Hansel e Gretel, sì? E che ne diciamo di Biancaneve e il Cacciatore?), La Bella e la Bestia è una cosina godibile, a tratti anche divertente, che ho trovato piuttosto piacevole.

La storia, immagino, la sapete tutti e dire che non ci sono grossi stravolgimenti rispetto alla trama del cartone è un eufemismo, perché, in effetti, il 90% delle scene del live action sono esattamente riprese dal film animato, mentre le poche aggiunte aggiungono un lieve realismo alla vicenda dei personaggi, non tanto a favore dei nuovi bimbi, ma palesemente per i bimbi cresciuti che si recano al cinema per puro senso di nostalgia verso l’infanzia passata.

Emma Watson/Belle è affiancata da un Dan Stevens coperto di tutti i pixel della Bestia. Sir Ian McKellen/Tockins non è l’unico altro nome noto del cast, che vanta anche Luke Evans nei panni di un Gaston che ci crede tantissimo (e che non mi è nemmeno dispiaciuto, vi dirò!), Kevin Kline (Maurice), Ewan McGregor (Lumiere), Stanley Tucci ed Emma Thompson (Mrs. Bric). Devo dire che se la cavano tutti anche nelle frequenti parti cantate e coreografate.

tumblr_o7n5s65vua1qfv89lo2_500

Le scenografie e i costumi sono un sogno fatto realtà: curati fino nei minimi dettagli, per una resa d’insieme che colpisce gli animi fantasiosi e quelli malinconici. Ogni tanto il CGI della Bestia fa i capricci, ma è un dettaglio che notano solo i più puntigliosi.
La colonna sonora è quella originale, con l’aggiunta di un paio di brani inediti che probabilmente potevano rimanere in un cassetto, e delle coreografie in puro stile Disney, che mi hanno strappato molti sorrisi.

tumblr_okn6tfvndq1vgf5r3o4_400

…Quante botte, Gaston! Nella rissa chi morde più forte è Gaston!

 

Veniamo alla parte più cicciosa del post, quella che riguarda le polemiche che un film che ricalca un cartone animato vecchio di sedici anni è riuscito inspiegabilmente a portarsi dietro. La prima riguarda il doppiaggio, che non solo pare essere peggiore – ma è effettivamente possibile? – del solito, ma è reo di aver cambiato le parole delle canzoni originali. Come ho già detto, io ho visto Beauty and the Beast in lingua originale, e quindi non posso confermare né smentire questa diceria, anche se vi posso assicurare che, se fossi stata testimone dello scempio dei vecchi testi, non l’avrei presa per niente bene.
La seconda polemica paragona il film a un’apologia dell’amore omosessuale – parole di una cliente dell’attività rambica, che mi ha informata di ciò.

Pare, infatti, che le attitudini di un particolare personaggio della storia (Le Tont, la spalla di Gaston) abbiano fatto scoppiare uno scandalo di proporzioni notevoli, perché… Signori, io ho visto il film, ma non l’ho mica capito perché. Onestamente, se la resa di Le Tont e/o il fotogramma della scena finale sono apologetici all’amore gay, allora si può dire la stessa cosa di metà dei film con Franco e Ciccio, senza parlare di tutti gli sketch e le scene in cui in Italia si fa comicità ritraendo una “checca”. Io direi che non ci conviene, eh?

Che mi dite, voi? Avete già visto La Bella e la Bestia o avete in programma di vederlo?
Fatemi sapere che cosa ne pensate nei commenti! Io vi aspetterò qui, canticchiando sobriamente tra me e me…

landscape-1485847765-lumiere

Annunci