Tag

, , ,

versatilebloggeraward

 

Aggiorniamo il bottino premi di questo umile Grimorio con il Versatile Blogger Award conferitomi qualche giorno fa da Jejesunflower, che qui ringrazio nuovamente in conformità alle regole del premio, che sono:

1) Mostrare il premio sul tuo blog. – tadaaaan! É qui, proprio sopra le mie parole.

2) Ringraziare i blogger che ti hanno nominato e fornire il loro link. –
Fatto!

3) Condividere 7 fatti su di te. – Li trovate di seguito: cercherò di non ripetermi

4) Nominare 10 blogger e fornire i loro link. – Ecco… ehm… Chi nomino? Facciamo che vi autorizzo a sentirvi tutti nominati? Dai, facciamo così!

Allora, le sette cose sulla Strega.

9ebdf3e6974f72539311e0ee81694af8
La Strega ama i libri e ama il tè. Ancora meglio, ama il tè bevuto mentre legge un libro. Di norma prediligo il tè verde aromatizzato e rigorosamente senza zucchero, ma non disdegno nulla purché contenga caffeina. Da brava Strega, preferisco la miscela sciolta alle bustine: da più l’idea del filtro magico! 😉
Per quanto riguarda l’amore per i libri… scommetto che l’avevate intuito.

Il buon vecchio C.S. Lewis diceva: You can never get a cup of tea large enough or a book long enough to suit me – Non troverai mai una tazza di tè grande abbastanza, o un libro lungo abbastanza, per me – e io concordo in pieno.

Ho un gatto, il mio personale famiglio. Una divinità egizia in miniatura che è al mio fianco da quasi dodici anni, una palla di pelo viziata, pretenziosa e poco avvezza alle coccole. Il succitato agglomerato di pelo, occhioni e fusa è anche un po’ snob e ama essere ammirata.
Sì, in effetti abbiamo dei punti in comune.

Ho una quantità smisurata di interessi, troppi e a volte troppo diversi per poter appartenere a una sola persona normale. Ne consegue che non sono normale.
Anche questo lo sapevate già, vero? ^^

La quantità di interessi tutti diversi va di pari passo con la quantità di impieghi che ricopro nel corso della giornata: lavoro all’attività rambica, traduco, do ripetizioni ai pargoli, correggo bozze e faccio ghostwriting. Sì, a volte dormo anche e no, non mi pagano abbastanza.

Vivo in una specie di dimensione limbo occupata, per quello che sembra al momento, solo da me medesima, in cui s’incrociano trame di vita e progetti d’esistenza diversi, alcuni imprevisti, non tutti piacevoli. Tipo quello della manager d’azienda che si scontra con l’umanista, che aveva in precedenza fatto conoscenza con la creativa. Senza contare l’esteta, la salutista, la sportiva. Potrei andare avanti all’infinito, ma ci fermiamo qui.

author-writing-writer

Ritratto in salsa retrò della Strega. Notate bene che la penna è solo appoggiata alle labbra: io non ho mai masticato penne o matite in vita mia.

Scrivo. 
Lo so che sapete che scrivo, d’altronde mi leggete! Quello che intendevo è che non scrivo solo post per il blog e testi per i miei clienti, ma anche recensioni per una testata di arte e spettacolo e – il meglio alla fine – storie. Racconti brevi, per lo più, ma da anni lavoro a qualcosa si più lungo. Sì, qualcosa tipo un romanzo, che devo aver riscritto decine di volte (che volete, dall’adolescenza all’età simil-adulta è un turbinio di cambiamenti).

Last but not least, sono completamente immune a qualsiasi tipo di spoiler, in qualsiasi occasione. Lo spoiler non mi infastidisce, sapere come finisce una storia – se Tizio muore, se Caio riesce a conquistare Petronilla o se Sempronio fallirà nel suo tentativo di conquistare il mondo – non me la fa godere di meno. Ciò che più conta per me è il modo in cui la vicenda di Tizio, Caio, Sempronio e Petronilla viene raccontata, lo stile narrativo, il modo in cui sono resi i personaggi… Alla fin fine, quante storie veramente originali ci sono al mondo? La mente umana è vecchia di millenni, tutto finisce inevitabilmente per essere tratto da… o una rivisitazione di… non trovate?

 

Se la matematica non mi tradisce, vi ho dette sette cose di me, più un piccolo bonus. Pare quindi che io abbia espletato il mio compito, voi che dite?

Mi raccomando, però, non mi lasciate appesa: fatemi sapere le vostre 7 curiosità qui sotto nei commenti, se non tramite un post sul vostro blog. Non sarete mica timidi, eh? 😉

Annunci