Tag

,

La Strega
Covo Stregonesco
Milan (grand anca nel 2016)

Spett.le Babbo Natale & S.
Sede Centrale
Lapponia

16 dicembre, 2016

Gent. mi signori,
Scrivo questa mia in ringraziamento alla Vostra cortese nota dello scorso 13 dicembre, in cui mi notificate la mia presenza nella lista dei Bambini Buoni unitamente al rifiuto della mia domanda di entrare nell’elenco dei Bambini Estremamente Buoni. Sono spiacente per la delibera del Comitato di Ammissione, ma non posso dire di esserne sorpresa: purtroppo una Strega è sempre una Strega, e, come Voi della Babbo Natale & S. sapete bene, non vivo in un contesto sociale e lavorativo facile, motivo per cui considero rientrare di anno in anno nella prima lista da me citata un successo di tutto rispetto.

Unitamente a questi miei ringraziamenti Vi segnalo alcune modifiche nell’impianto luminarie private del mio quartiere, giacché la sicurezza del Vostro inviato e delle di lui cavalcature mi stanno da sempre molto a cuore. Le riproduzioni del principale della Vostra ditta sul balcone di fronte alla finestra del salotto del Covo sono tornate al loro posto questa mattina, coadiuvate dalle luci a rischio per gli epilettici di cui Vi avevo già scritto nella precedente mia. Quest’anno, inoltre, uno dei miei vicini al piano di sopra ha deciso di unirsi alla sfida delle luminarie con il suo clamoroso contributo a rendere queste notti d’inverno molto meno buie, nonché a dirottare qualcuno degli aerei che atterrano in uno dei tre aeroporti nelle vicinanze della mia amata Milano. Sono cosciente della maggior manovrabilità di una slitta magica rispetto a un Boeing 747, ma Vi pregherei in ogni caso di ricordare all’inviato di portare la massima attenzione possibile nelle vicinanze del Covo: abbiamo appena fatto rifare le finestre e il mio gatto tende a spaventarsi facilmente.
Ancora, le luci verdi che sono visibili nel cielo sopra il condominio che ospita il Covo non hanno nulla a che fare con l’aurora boreale, ma sono semplicemente il frutto di un nuovissimo proiettore acquistato dall’inquilino dell’attico in occasione di queste festività natalizie; non so se le slitte siano dotate di bussola, ma sarei estremamente spiacente se il vostro inviato dovesse perdersi.

Mi permetto, infine, di ricordarvi gli accordi presi durante il nostro ultimo scambio epistolare e ribaditi in particolare nella Vostra ultima missiva soprattutto per quanto riguarda il messaggio privo di DNA e impronte digitali che mi avevate promesso, da spedire completo in ogni sua parte così come lo trovate qui in allegato (Doc. 2).
I miei parenti non hanno purtroppo perso nemmeno un’oncia dei loro tratti animaleschi, anche se uno di loro ha subito un brusco e repentino abbassamento di voce dovuto a cause misteriose, di cui non so se ringraziarvi o meno: è stato un regalo anticipato? Vi prego comunque di fare il possibile per quel problemino sulla canzoncina di mezzanotte… Uno degli zii ha acquistato un nuovo cd di Natale e quelle che sembrano tanto casse per il karaoke, e io confesso di essere in uno stato di profonda agitazione.
Troverete, inoltre, nella mia letterina (Doc. 1 in allegato) alcune nuove richieste relative ad altri aspetti della mia vita stregonesca. Conto che Voi facciate il possibile per accoglierle, anche perché altrimenti, lo vedrete anche Voi, mi risulterebbe assai difficile compiere il duro passaggio verso la lista dei Bambini Estremamente Buoni di cui sopra e risolvere così definitivamente tutti i miei problemi.

Certa che queste mie parole Vi trovino bene e in salute, Vi porgo i miei più cordiali saluti unitamente agli auguri di un buon e proficuo lavoro.

La Strega

Advertisements