Tag

, ,

E l’esorbitante numero di libri che mi prefiggo di leggere entro l’anno è…

30.
Trenta. Cifra tonda.

..

Sarete mica delusi?

Come, due giorni fa si fregiava di essersi sfamata di 72 libri durante l’anno appena passato e per il 2016 vuole leggerne nemmeno la metà? direte voi, La Strega si è rammollita, sarà la vecchiaia.

Cominciamo con l’affermare che non sono vecchia, ancora, così posso passare a spiegarvi perché, nonostante le apparenze, 30 libri in un anno non è affatto una sfida da rammolliti.
Già, ragazzi miei, perché bisogna pur considerare quali libri andrò a leggere!

Quest’anno si rispolverano i grandi classici.
Non che l’anno scorso non sia andata a trovare qualche buon vecchio amico d’infanzia, ma nel 2016 si fa sul serio: Tolstoy, Dostoevsky e compagnia (meglio dire compagni? XD) bella, tanto per cominciare, poi qualcosina di Dickens, magari. Per Victor Hugo devo entrare in un umore particolare, ma ci provo… Insomma, avete capito il mio programmone?!

Sono aperte le scommesse: ce la farà la Strega a sopravvivere al Goodreads Reading Challenge di quest’anno? E a che libro getterà la spugna?
(Vi faccio sapere le quote delle scommesse a breve)

Certo che, tra morti sotto a un treno, nel gelo della Siberia, con la tisi, la broncopolmonite, sul rogo, sul campo di battaglia e quant’altro, quest’anno si preannuncia gioioso.😉
Voi seguite il mio blog per tenervi aggiornati, eh!