Tag

, , ,

Reduce da quattro ore e mezza di lezione di filosofia antica alla pargola di turno, non potevo non raccogliere quante più simpatici strafalcioni possibile su Socrate & Co., con tante sincere scuse alle loro anime, intente – ne sono sicura – a dialogare assieme, da qualche parte. Signori, perdonateli: i pargoli non sanno quasi mai quello che fanno.

Godeteveli tutti.

La filosofia occidentale è nata nel V secolo d.C.
Ma sì, millennio più, millennio meno.

Ma perché con Achille non hanno fatto correre un altro animale? Con la tartaruga è troppo facile!
Ecco, questa ha capito tutto. Alla fine, vince Achille. Certo.

Secondo Parmenide, l’Essere è e il Non Essere non è, perché ciò che possiamo pensare è Essere e ciò che non possiamo pensare… Aspetta, mi sono perso.
Tranquillo, riprendi fiato.
Dicevo, che non è possibile pensare a ciò che non esiste e quindi possiamo pensare solo a quello che esiste. Tipo, io che domani prendo 8 nell’interrogazione.
Ecco, hai appena confutato la teoria di Parmenide. Congratulazioni.

Democrito fu il primo a parlare delle molecole.
No, riprova.
Delle particelle!
No, ma ci siamo vicini, dai.
Dei campi quantici!
Boom.

Democrito effettuò la scissione dell’atomo.
Che precursore dei suoi tempi, che uomo!

I Sofisti erano mal visti perché si facevano pagare per le loro prestazioni.
Così suona malino.
I Sofisti insegnavano per pagare le bollette.
Quelli sono i tuoi professori, che di vocazione non penso ne abbiano molta.
<<Ma che vuol dire che hanno portato la filosofia dal cosmo all’uomo?>>
<<Che si sono interessati all’area del sapere che interessava direttamente l’uomo, pargola.>>
<<Perché, che area del sapere ci interessa?>>
Me lo chiedo anche io. Spesso.

Protagora e Giorgia sono due dei fondatori del Sofismo…
Gorgia. Si chiama Gorgia. Altra pargola, altra corsa.
Giorgia nacque nel…
Ho detto Gorgiaaaa! Terza pargola.
Per quanto riguarda Giorgia, invece…
Ok, mi adeguo. Guarda che non sono una bambolaaaa.

Allora, il Nulla c’è e l’Essere non esiste, se anche ci fosse, non potremmo capirlo, e, se anche potessimo capirlo. non sapremmo spiegarlo.
No, è tutto giusto. E’ che mi commuove che abbia azzeccato tutti i congiuntivi…

Il Nichilismo è la teoria del pessimismo cosmico.
Mi confondono Gorgia con Giacomo, adesso.

Socrate esercitava l’arte dell’ostetricia.
Verissimo. La sua dialettica serviva solo per stordire le donne durante il travaglio.
<<Socrate era un naturalista.>>
<<Non proprio.>>
<<Allora era un sofista!>>
<<Direi di no.>>
<<E allora che caspita era??>>
Socrate. Punto.
Socrate era un naturista.
Ohibò! Un tipo moderno, questo filosofo.

<<Socrate usava l’ironia. Non ho capito cos’è.>>
Io sorrido: <<Perché sai di non sapere, pargola>>
<<No, no. E’ che proprio non ho capito.>>
Mi sa che si sarebbe arreso anche Socrate, con te.

A Platone piaceva raccontare storielle.
Era l’anima delle feste!
Platone si autodipinse nel Demiurgo.
Ho sempre pensato che fosse un tipo un po’ egoriferito.
Il Mondo delle Idee si può raggiungere con la Biga Alata, guidata dall’Uno in fuga dalla Diade.
Best fanfiction su Platone di sempre.

<<Raccontami il mito di Er.>>
<<Er Platone?>>
Non era divertente.

Platone scrisse la Fedora.
Da non confondere con il celebre cappello portato da Fran Sinatra, il Fedone.

<<Dunque, pargola, dato che l’anima partecipava del mondo metafisico, essa conosceva già la Verità, ma l’ha dimenticata quando si è incarnata in un corpo. In realtà, la psychè non impara nulla, ma ricorda ciò che ha dimenticato, quindi, la conoscenza è reminiscenza…>>
<<Ma nel senso che io, in un’altra vita, avevo già studiato Platone e adesso non me lo ricordo più?>>
Alcune anime partecipavano del mondo metafisico più di altre. E’ l’unica spiegazione.