Tag

, ,

Ci sono film che durante la mia infanzia avrò visto decine e decine di volte, spesso addirittura in loop e Robocop è uno di questi.
Che io abbia consumato la VHS (registrata, tra l’altro) di questo film del 1987 che ha vinto un paio di Oscar quando io non ero neanche nata potrebbe anche sembrarvi strano, ma è bene che sappiate che alternavo la visione delle avventure dell’agente cyborg con “Sette Spose per Sette Fratelli” e “I Dieci Comandamenti”. Tutto più o meno regolare, quindi.

Dato che a Hollywood e dintorni hanno pensato bene di fare un bel remake di questo film che mi era tanto caro quando avevo più o meno sei anni, sono andata a vederlo al cinema ieri sera, consapevole della possibilità che si rivelasse una gigantesca… avete capito. ^^
La prima cosa che sono felice di farvi sapere è che non è come altri film disastrosi per cui ho pagato il biglietto e che non nominerò (maggiori informazioni qui e qui).
Santi Numi, non è che “Robocop” sia un capolavoro e non è che non abbia i suoi difetti; si arriva in ogni caso a dargli una sufficienza un po’ tirata, magari anche sul filo della nostalgia per i bei tempi andati.

Non è possibile dare un giudizio agli interpreti; il caro ragazzo che hanno infilato nell’armatura di Robocop era più espressivo quando avevano portato i livelli di dopamina di Murphy al 2% che nel resto del film, Gary Oldman è un attore meraviglioso, ma con il personaggio che gli hanno dato da interpretare… Insomma, non gli si può fare una colpa. E se si poteva lamentare lui, che dire del povero Keaton?
L’ambientazione, gli effetti speciali e la resa grafica sono decisamente belli e probabilmente l’unica cosa che valga la pena di vedere del film, dato che la trama è densa di buchi narrativi e la resa dei personaggi è, per dirla con un eufemismo, contraddittoria. Manca la motivazione per cui i personaggi si comportano in un modo piuttosto che un altro (sospetto che sfuggisse anche agli attori) e alcune scelte narrative sembrano essere state messe lì a caso o per dare più visibilità ad alcuni personaggi/interpreti che a mio sincero avviso era meglio lasciare in ombra…

Poteva andare meglio a Robocop, insomma, potevano renderlo un po’ meno da fighetti e un po’ più anni Ottanta (ma sembra che tale decade sia passata di moda), ma poteva andare anche peggio. Mooolto peggio.

 

Se voi siete curiosi, però, aspettate la serata film a 3 euro per vederlo, eh?