Tag

, ,

Dunque, facciamo quello che ogni bravo blogger deve fare e sottolineiamo l’ovvio.

Il 2013 è finito, il 2014 è appena iniziato. Tanti auguri. Questo è il primo post dell’anno, deve essere un gran bel post e bla bla bla.

In realtà non è che abbia qualcosa di interessante o particolarmente divertente da scrivere, non ho recriminazioni da fare all’anno passato e nemmeno buoni propositi per quello nuovo.
(E diciamocelo, chi li rispetta questi propositi?? Risparmiate energia, signori, non fate propositi all’una di notte del primo gennaio, quando siete già sbronzi o comunque sufficientemente brilli, o almeno promettetevi di fare e/o essere qualcosa di realizzabile. Per sicurezza, dato che l’alcol potrebbe parlare per voi, accompagnatevi ad un amico sobrio che vi avverta quando cominciate a sparare ca-… avete capito. ^^)
C’è solo una cosa relativa al 2013 di cui sono rimasta insoddisfatta e a cui posso facilmente rimediare: l’esiguo numero di libri letti, soprattutto nella seconda metà dell’anno. La mia consueta opera di divoramento libri mi è mancata, lo confesso, perchè la lettura è – penso di averlo già detto – uno dei piaceri più belli e profondi che uno si possa regalare. Ed è anche un’attività relativamente a basso costo, il che non guasta mai, giusto?

Tornando a noi, ho pensato di correre ai ripari iscrivendomi al Reading Challenge di Goodreads. Si sa, ci impegnamo di più quando c’è di mezzo una sfida e sono o non sono, io, una Strega rambica?

1914

60 libri in 365 giorni. Un progetto ambizioso, di difficile attuazione considerati i miei impegni (ma altrimenti che sfida sarebbe??), ma per il quale non mi mancano certo le basi.
Leggere, lo adoro. Libri da leggere, ne ho parecchi e onestamente non credo riuscirei a passare molto tempo senza reperirne di nuovi. Ho anche dei volontari donatori di libri, signori; una santa donna mi ha recentemente fatto dono di una discreta pila di volumi, che per mancanza di spazio si sono dovuti accomodare su uno sgabello da campeggio, sotto la mia scrivania. Quindi, bando alle ciance!
Che la sfida cominci!

 

 

P.S. Ah, e buon anno a tutti coloro che vorranno passare da queste parti. Nel caso lo riteniate necessario, sono disponibile ad esaminare la lista dei vostri propositi e a depennare quelli poco attuabili.😉