Tag

, ,

#1 Zucca al Forno

 

Ordunque, prima di cominiciare con questa ricettina meravigliosa e sanissima, mi scuso nuovamente per la qualità delle immagini. Gli attrezzi stregoneschi sono quelli che sono, i tempi sono quelli che sono…e accontentatevi, Santi Numi, che non vanno poi così male! 😛

 

Torniamo alla nostra Zucca al Forno.
Si tratta di un piatto che usa cucinare la Genitrice Rambica, ovvero una delle mie nonne, con cui non vado d’accordissimo, ma di cui è impossibile dire che cucini male.
Diamo quindi a Cesare quel che è di Cesare e passiamo a descrivere il piatto.

Si tratta di una pietanza completamente vegetariana che, con qualche piccolo accorgimento, può diventare anche vegana, e che si presta meravigliosamente a diventare un gustosissimo piatto della domenica, dato che potete prepararla quando vi pare e metterla in forno con comodo quando vi svegliate. 😉

Ogni zucca va bene per questo paciugo, ma io consiglio una di quelle allungate, a pasta gialla/arancione. Sono un po’ più acquose, e la zucca viene più morbida. ^^

Siete rilassati e nel giusto stato mentale? Avete messo il vostro grembiulino/abito magico migliore? La musica che fa atmosfera è accesa? Sì? Allora, passiamo agli ingredienti.
Io non ho mai pesato nulla, questo è uno dei pregi della ricetta!
Vi serviranno:

zucca tagliata a fettine sottili (circa 5mm di spessore);
formaggio pecorino grattugiato;
pan grattato (nel mio caso, gluten free), o pane raffermo sbriciolato;
prezzemolo fresco tritato grossolanamente;
aglio tritato;
peperoncino;
vino bianco.

Prendete una pirofila, possibilmente dotata di coperchio, e ungetela con un filo d’olio.
Disponete quindi le fettina di zucca su fondo, badando bene a coprire tutti i buchi. Distribuitevi sopra un po’ d’aglio, il pangrattato (non esagerate, o la zucca risulterà troppo pastosa), il pecorino (qui invece abbondate pure!!!), il prezzemolo e un po’ di peperoncino. 

Dopo aver finito il primo strato, fatene un secondo (un po’ come si fa con le lasagne!), poi un terzo e un quarto… insomma, continuate finchè non c’è più spazio nella pirofila o finchè non finite la zucca. ^^
Una volta ultimati gli strati, versate circa mezzo bicchiere di vino bianco (usatene uno buono!) ai bordi della pirofila, stando attenti a non bagnare la superficie della zucca.

 

…E adesso avete finito!
Infornate a 220°C per un tempo che va da mezz’ora a un’ora (a seconda della tipologia della zucca! Testate la cottura con una forchetta), lasciando la pirofila coperta (se non avete un coperchio adatto, usata della carta stagnola ^^) per i primi 15-20 minuti.

Il risultato del nostro facilissimo paciugo sarà un piatto unico saporitissimo (merito del pecorino!), gustoso e leggero.
Lascia giusto lo spazio per il dolce! XD

Annunci