Tag

,

Assolutamente e senza alcuna ombra di dubbio il Merlino dei romanzi di Bernard Cornwell.

Come personaggio, il mago protettore di Artù mi ha sempre affascinata e ho letto parecchio su di lui. Ma nessuno è mai riuscito a dipingerlo con la forza e il realismo del signore qui citato, davvero!
Il Merlino di Cornwell è un druido -non un mago! -, un nobile britanno e un uomo incredibilmente saggio; è in avanti con gli anni, più di qualsiasi altro personaggio, eppure il tempo non sembra intaccare la sua vitalità. Ma Merlino è più che saggio; possiede un sarcasmo e un cinismo ai limiti dell’inimmaginabile, tratta ogni argomento con un’ironia che non saprei come definire se non selvaggia, ed è furbo, furbissimo!

Adora che la gente lo veda sotto aspetti diversissimi, ama incutere soggezione ai potenti: è un truffatore, uno stratega e ha sempre un secondo fine in mente, ma non mostra mai tutto ciò che è.
Al di là della sua grande intelligenza, della su scaltrezza e della sua sagacia, Merlino è un grande idealista, un patriota a modo suo, che ha avuto un sogno e lo ha seguito per tutta la sua esistenza (…di nuovo, niente spoilers ^^). Cosa è successo, infine, a quel sogno?
L’ha distrutto lui, con le sue mani, perchè non avrebbe sopportato di realizzarlo a costo di fare del male a una delle due persone a lui care. Ha sacrificato l’ambizione di una vita per i sentimenti di un altro uomo, e pagherà caramente questa sua decisione.
Ci lascerà senza quasi colpo ferire, questo Merlino, con un suo ultimo atto, la sua ultima magia.

Di nuovo, dedicata a coloro che ama.

Annunci