Tag

, ,

Come da routine, ho trascorso la mattinata in palestra tra un allenamento, un sorriso ai nostri soci e una twitterata, quand’ecco che verso le 11.30 -proprio mentre stavo per tornarmene a casuccia -mi arriva un nuovo cliente. Tedesco.
Un uomo sui 35 anni, vestito con un completo da lavoro. Ne arrivano tanti, magari di passaggio a Milano, non è poi una cosa insolita.
Chiede di allenarsi per una sola giornata.
Io sorrido, gli faccio la ricevuta. Lui paga. Io gli do la chiave dell’armadietto.

Compiuto dunque il mio dovere, me ne vado tranquilla a casa, dove sperimento il migliore Plumcake allo Yoghurt mai uscito dal forno stregonesco, complice una farina senza glutine autolievitante.
(sentite come suona bene questa parola, “autolievitante”?? Ti riempie proprio la bocca! E ha anche un che di magico, no? XD) 

Ma torniamo a noi.
Poco fa mio padre riceve una chiamata da una dei suoi soci, che sorveglia la palestra nell’ora di pranzo… Sconvolta, questa povera signora gli comunica che due dei nostri clienti hanno finito l’allenamento, si sono fatti la doccia, hanno aperto i loro armadietti…e non hanno più trovato il portafoglio. o.O

L’amico Fritz (e mai soprannome fu più adeguato!) era in realtà un ladruncolo!  Un piccolo, insulso vermicciattolo su cui ho speso uno dei miei sorrisi da business e qualche oncia della mia dose di cortesia giornaliera! Uno schifoso parassita che ha rubato i soldi ai nostri amati soci, che di certo hanno poco del nobile inglese! Scommetto poi che non ci ha nemmeno sfamato i poveri, con il suo bottino! Comunque non c’è dubbio, da bravo tedesco i soldi li ha saputi maneggiare bene…

Sappiate che abbiamo messo una taglia sulla testa di questo volpone, che di nome fa FRED SCHERES (…probabilmente nome fittizio, ma io lo scrivo lo stesso) e che distribuiremo volantini con la sua faccia a tutti i nostri allievi di karate.
Se lo ribecchiamo, non credo passerà un buon quarto d’ora…

 

Annunci