Tag

, ,

…Grazie a tutti gli Dei!
Confesso che un po’ di noia nei confronti di queste lunghe vacanze natalizie mi era venuta, anche se effettivamente non è che io me ne sia stata proprio con le mani in mano…
Però, anche se non si è in vacanza, quell’atmosfera rilassata delle feste comandate ti entra dentro, e dopo più di dieci giorni di feste, pranzi, cenoni e visite a -e di -parenti…beh, dopo un periodo così ti sfianca.
E allora faresti qualunque cosa, qualunque, pur di liberarti di quella specie di spleen che si è insinuato a tradimento dentro la tua testa e che in sostanza ti induce a passare ore e ore della tua preziosa esistenza spaparanzata sul divano a friggerti il cervello davanti alla tv, che come da tradizione trasmette vecchi e improbabili film natalizi, show di pattinaggio su ghiaccio vecchi di un anno, e niente partite di calcio. (E le partite di calcio nel covo stregonesco sono essenziali. Non se ne può fare a meno!).

Ecco, quindi, che sei quasi contento di svegliarti all’alba, più o meno, e sentire il grato suono del traffico di Viale Monza, con gli automobilisti che suonano il clacson e bestemmiano selvaggiamente. Sei persino contenta di andare dal tuo medico curante per delle prescrizioni, e di trovare una folla di vecchiette che ti precede.
E cosa c’è poi di meglio di andare in tipografia -chiusa fino a ieri, porcaccia!!! C’è gente che lavora, qui! – e uscirne stracarica di volantini, locandine, poster di convenzioni e quant’altro, giusto quando si alza il vento?

Grazie agli Dei, le vacanze sono finite, si torna al lavoro!
(…poi magari domani mattina rileggerò questo post e mi darò dell’imbecille, ma per il momento sono felice della mia euforia lavorativa ^^)