Dimmi cosa stai cercando

Ho qualche minuto di sana inattività quindi, da brava blogger, cosa penso di fare?
Ma è semplice! Vado a dare un’occhiata alle statistiche di quest’umile ammasso di post senza senso: quante visite ho avuto (a proposito, grazie!), da dove provengono i miei lettori, come mi hanno trovato sui motori di ricerca…

Ecco, parliamo di quest’ultimo punto.
Come siete capitati qui, voi che non avevate la minima idea di chi io fossi, voi a cui nessuno ha segnalato la mia presenza nell’Universo Bloggico. Voi, sì, che ve la siete battuta non appena vi siete accorti di che cosa stavate esattamente leggendo.
Ho spulciato i termini di ricerca che avete utilizzato per approdare qui, e devo dire che su alcuni sono rimasta un po’ perplessa. Esaminiamoli.

Paciugo. Paciugare il significato. Paciugare. Ok, questi sono termini effettivamente pregnanti. Io paciugo, siore e siori, sì! Mi stupisce che qualcuno ancora non sappia cosa significa “paciugare”, ma sono decisamente felice che io sia stata associata a questo termine. Proseguiamo.

Atm. Scioperi Atm. Scioperi Atm sempre venerdì. Ehm… sì, ammetto che mi riconosco anche in questi termini. Può darsi che io abbia accennato ad alcuni disagi causati dai (frequenti) scioperi dell’azienda dei trasporti pubblici milanesi. Può pure darsi che io abbia parlato, assolutamente di sfuggita, dell’ATM in generale. Una o due volte, cose così. Ma cosa cercavate esattamente con questo termine?
Atm buone aries mezzi. Insinuate che gli scioperanti dell’atm vengano selezionati tramite segno zodiacale? O forse è l’azienda che è stata fondata sotto il segno dell’ariete? Cambiamo argomento.

Blog strega. Oui, c’est moi! Ma anche, Grimorio. Grimorio Strega. Il grimorio di una strega bianca. Grimorio per novelli. Grimorio vuoto pdf. La mia fiducia nelle equazioni google traballa lievemente, ma sì, dai. Siamo più o meno in topic.

Passiamo alle passioni letterarie.
Chi era Mr. Knightely. Un tè con Jane Austen.Un cavaliere e il suo re perchè lo consiglieresti da leggere. Vogliamo provare prima con un compendio della grammatica italiana? Libri che consiglieresti. Streghe Oscar Wilde. Deduco che mi piacciono i libri? Affermativo, gente! Anche se non ho colpevolmente idea di cosa Oscar Wilde intendesse dire sulle streghe.
Quanto cosa il ticket per visitare la casa di Jane Austen? Non saprei, non l’ho mai vista. Vi sembro un’agenzia viaggi?

Celiachia. Senza glutine. Celiachia rabbia. Yess! Terrei a precisare che la rabbia nell’ultimo termine è riferita alla mancata tolleranza di chi questo problema non ce l’ha e verso chi sottovaluta i problemi del celiaco. Sensibilizzare quanta più gente possibile è la mission di qualcuno dei miei post e spero che il messaggio passi almeno a qualcuno. Continuiamo sull’argomento.
Considerazioni sulla celiachia da un medico. Troppo buoni, ragazzi, troppo buoni. Celiachia e antistaminici. Mi sfugge qualcosa. Cosa c’entrano gli antistaminici con la celiachia? Sembra però che sia un problema largamente diffuso, perchè tra i termini di ricerca che rimandano al mio blog (?) ci sono anche Sono celiaca posso mangiare e poi prendere antistaminico. Gli antistaminici fanno bene al celiaco.  Ma la migliore in questa categoria, signori, è un’altra. E vi prego, se qualcuno di voi conosce il genio che ha digitato queste parole, si faccia avanti.
Spock ha il glutine. …Sempre detto che i vulcaniani sono un po’ indigesti.

E dopo lunghe vacanze si ritorna al lavoro. Vacanze? Questo termine mi suona sconosciuto. Saranno quei periodi in cui si guardano film come Film italiano con 2 sorelle streghe. Oppure in cui ci si domanda Quanto costa il biglietto per il baracchino. 

Dulcis in fundo, parliamo di lavoro.
Decalogo istruttore di sala. Decalogo? Bestiario, semmai. E mai ricco quanto quello dei clienti! Io Insegno per Vocazione. No, ragazzi, questa non sono io. Per vocazione, al massimo, io sterminerei gli alunni. Istruttore quanta zucca si può mangiare. Non credo che l’istruttore lo sappia per certo, ma il buon senso suggerirebbe di fermarvi prima di vomitarla tutta o di provocarvi un’indigestione. E in ultimo (e lo metto anche a capo, perchè voglio dargli il giusto spazio).

Doccia in palestra nudi spogliatoio.

 

…Forse è il caso che io cominci a prestare più attenzione a quel che scrivo, che dite?

 

P.S. Nel caso voi abbiate dei suggerimenti o delle segnalazioni da farmi, vi prego di farmeli pervenire quanto prima e di stare attenti alla ritmica. Così potrò finalmente soddisfare le tre persone che sono approdate qui cercando Difetti caratteriali in rima. A versi, consonanze e assonanze penso io. ;)

About these ads

16 pensieri su “Dimmi cosa stai cercando

  1. Confesso che non guardo molto le statistiche e le visite al mio blog (chissà se è un bene o un male, mah!). Forse dovrei iniziare anch’io un’indagine come la tua, potrei scoprire cosucce interessanti su di me di cui io stessa non ero/sono a conoscenza!
    Bel post divertente. :-)
    Buona serata e a presto.
    Primula

  2. Questo post mi ha fatto davvero morire dal ridere. La cosa tremenda è che la prima volta l’ho letto da cellulare sull’autobus… mi devi una dignità nuova.

    a proposito, se trovi 800 ricerche con la parola grimorio devo confessare che un po’ è colpa mia… mica me lo ricordo mai questo indirizzo…

    Per pura curiosità ho provato a cercare su Google “Difetti caratteriali in rima” (non potevo assolutamente resistere) e il mio femminismo ha subito un duro colpo: i primi risultati rimandano tutti a “forum al femminile”, ma perchè? gli uomini non hanno difetti caratteriali? o più probabilmente non ne parlano…
    comunque, oltre che al tuo blog, quella ricerca porta anche a un sito di intolleranze alimentari.

    Sappi che il mio prossimo obiettivo sarà quello di inserire parole casuali e compromettenti in ogni mio commento, possibilmente reiterate, di modo da portare qui sopra gli elementi più originali che tu possa immaginare.

    oltre a me intendo.

    • La dignità nuova ti perverrà non appena disponibile.
      L’importante è che “grimorio dela strega pdf” non sia stato digitato da te. SE è così, ti prego, non dirmelo.

      Non è che gli uomini non parlano dei propri difetti, è che nessuno è sufficientemente e creativamente donna da metterli in rima. ;) Curioso che le intolleranze alimentari siano catalogate come difetti caratteriali, però.

      Ho preso doverosamente nota del tuo obiettivo e non vedo l’ora di vedere cosa mi porterai. Nel frattempo, mi accontento dei commentatori che ho… nessuno escluso. ;)

      • No, senza il pdf. D’altronde, per essere una donna, sono sveglia (testuali parole dettemi dal proprietario di un autonoleggio un paio di settimane fa).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...